Ancora in cammino gli “Ecoambassadeurs”: una delegazione formata da quattro studenti (Livia Bianchi di 4C Linguistico, Daniele Ravarino e Romina Borrazzo di 3F Scientifico e Sofia Pennica della3 A Classico), accompagnata dai Proff. Riccardo Barrale e Alessandra Benadusi, ha vissuto nei giorni dal 3 al 7 ottobre 2023 l’esperienza della mobilità Erasmus in Bulgaria. Sia gli studenti che i docenti erano stati già coinvolti nell’accoglienza ai partecipanti del progetto Ecoambassadeur a Maccarese, nel marzo di quest’anno. E’ stato emozionante per tutti quindi ritrovare compagni e colleghi già conosciuti e proseguire insieme un’esperienza europea che si propone di sottolineare il ruolo fondamentale dei giovani nella conoscenza e nella tutela del patrimonio naturale, utilizzando la lingua francese.

Le delegazioni di Italia, Francia (Guadalupe), Portogallo, Macedonia e Turchia sono state accolte a Bansko, nel sud della Bulgaria, un’importante località turistica dei Balcani, nota per lo splendido profilo dei Monti Pirin che la circondano, i boschi, l’abbondanza delle acque termali e l’interesse storico della parte centrale della cittadina.

L’istituto Nicola Vaptsarov, una scuola professionale forestale, ha accolto gli ospiti europei con una cordialità particolare, a partire dalla simbolica offerta del “pane del benvenuto”. Nei giorni dello scambio si sono succedute sessioni di vita scolastica, escursioni in alcune località del territorio e momenti di gioiosa convivialità e scambio informale di esperienza.

I giovani del “Leonardo da Vinci” sono stati ospitati da alcune famiglie e hanno potuto così vivere la routine quotidiana e la vita familiare dei loro corrispondenti bulgari. Al momento della partenza c’è stato anche qualche momento di commozione, come tra vecchi amici che si salutano. Il gruppo del “Leonardo da Vinci” ha proseguito per Sofia, concedendosi prima di rientrare a Fiumicino, un breve tour del centro della capitale bulgara. Le altre delegazioni si sono messe in viaggio verso la Turchia dove ci sarà l’ultima tappa dell’avventura degli “Ecoambassadeur”. Infatti, come in una staffetta, è partita da Fiumicino una seconda delegazione del “Leonardo da Vinci”, diretta a Tokat, nel cuore dell’Anatolia. E come è andata anche questa esperienza, lo racconteremo molto presto.